03 Feb 2017

Giuria P.D.A. 2017

Il comitato organizzatore del Premio Design Abruzzo è lieto di comunicare la composizione della Giura P.D.A. 2017 :

Massimiliano Datti, Direttore ISIA Roma Design, Product & Lighting Designer

Si diploma con lode all’ISIA di Roma nel 1999 e ne entra a far parte come Docente nel 2004. Attualmente insegna Design 3 nella sede di Roma e Product Design 2 presso le sedi decentrate di Pescara e Pordenone. Consigliere Accademico dell’ISIA di Roma nel periodo 2010-2013 e 2013-2016, è stato nominato Vice Direttore nel Febbraio 2016. A Giugno 2016 è stato eletto Direttore dell’ISIA di Roma con mandato 2016-2019. É co-ideatore di un innovativo metodo di lavoro denominato “Brand in Product” (lavoro pubblicato nell’omonimo volume nell’Ottobre del 2016) che integra l’innovazione di prodotto con la Brand Value aziendale e fondatore di “designmadein.net” (www.designmadein.net), un social network sul design sostenibile autoprodotto che stimola l’economia circolare. Ha partecipato ed è tutt’ora coinvolto in vari progetti di ricerca. Product & Lighting Designer, attualmente è coinvolto nel lancio di due start up: la prima si basa su un brevetto d’invenzione di natura tecnologica e in fase di prototipazione, che implementa la sicurezza degli automobilisti in autostrada; la seconda sulla concezione di un innovativo sistema domotico per la casa e il retail, in fase di brevettazione e sviluppo.  É stato Area Manager per ERCO (www.erco.com) e Arkilux Distribuzione (arkilux.com) Architectural Country Manager per Martin Professional (www.martin.com), aziende per le quali ha curato, dai punti di vista del lighting design, gestionale e commerciale, numerosi progetti architettonici e di retail, fra cui citiamo per brevità: l’Ara Pacis di Roma, l’Abbazia di Casamari, il Nuovo Centro Culturale di Cinisello Balsamo, la sede RDS a Roma, le mostre “Bruno Munari” e “Opera per l’Ara Pacis” (quest’ultima di Mimmo Palladino e Brian Eno) al museo dell’Ara Pacis a Roma, alcuni showroom Lexus, l’Hotel Nazionale a Roma. É stato socio dello studio Iperdesign Roma (www.iperdesign.com). Ha disegnato numerosi prodotti d’illuminazione per Slamp (www.slamp.com). Il suo lavoro ha ricevuto significativi riconoscimenti con premi, mostre e pubblicazioni, fra cui un francobollo delle Poste Italiane della collezione filatelica “Design Italiano”.

Ely Rozenberg, Light & Industrial Designer

Nato in Unione Sovietica (Dushanbe) nel 1969. Emigrato in Israele nel 1977. Laureato in Industrial Design presso la Bezalel Academy of Art and Design di Gerusalemme, fonda nel 1998 il suo studio professionale a Roma. Dal 1998 è docente di Light Design presso lo IED (Istituto Europeo di Design) di Roma, dove nel 2006 ha creato il corso di Furniture Design. Ha gestito numerosi workshops durante la Istanbul design week (2004-05), la Palermo Design Week (2007), Makers Faire Rome 2014, “Designing with OLED” in collaborazione con Catellani & Smith, Iowa State University, College of Design, Rome Program nel 2014, Creative Economy Week di Roma nel 2015, Startup Thinking | Transforming Ideas into Business. Curatore con il prof. Vanilla Pasca della prima mostra collettiva Europea sul design israeliano, “INDUSTRIOUS DESIGNERS” – Young Israeli designers per “Abitare il Tempo” (Verona Fiera, Ottobre 2001, 2002) e per promisedesign.org – New design from Israel Triennale di Milano 2005 and 2011 durante il Salone del mobile in Milano. Questa collezione è stata poi protagonista al Design May a Berlino, all’International Furniture Fair di Copenhagen ai Designer’s days Paris (Passage de Retz), alla Design Parade – Festival international de design (L’espace d’art Le Moulin) e al  Design September Brussels (Pierre Berge). Ha svolto consulenze sulla gestione della progettazione per Algida (Unilever), Elshine S.r.l.” PMI (Philips Morris International), MCC (Mitsubishi Chemical CORPORATION), Gambero Rosso ed altre aziende.  Docente a contratto presso la  Faculty of Architecture and Town Planning, Technion, Israel Institute ofTechnology (IIT), Domus Academy MED, Master in Cultural Experience, Iowa StateUniversity, College of Design, Rome Program, MASTER in LIGHTING DESIGN MLD and Masterpac – Allestimento e progettazione di componenti, Università La Sapienza, Roma. Premi e riconoscimenti: 01/1996 – “The Crate & Barrel” grant for the best Israeli domestic product, assigned by the “Israel Museum”, Jerusalem. Chaired by Izika Gaon in the jury. 01/1998 – American Israel Foundation “Sharet” Grant. 2002 –  “The Design Report Award 2002” – Salone Satellite – Salone del Mobile, Milan. Chaired by Alfredo Häberli in the Jury. 01/2004 – Targetti Light Art Collection” – 1° prize. Chaired by Amnon Barzel in the jury. 04/2005 – Mini (BMW) design award” – 2° prize – Salone del Mobile, Milan. Chaired by Gillo Dorfles and Vico Magistretti in the jury. 2012 – Winner of the RED DOT design award as Best of the Best. Chaired by Werner Aisslinger in the jury. 2015 – ADI Compasso d’Oro International Award“, Design for Food and Nutrition honorable mention. Chaired by Denis Santachiara and with Ron Arad in the jury.

Roberto Giacomucci, Architetto & Designer

Il Design per Lui è una passione nata per caso che si rivela essere uno stile di vita. Sfrutta le conoscenze acquisite negli anni di studio per imparare a gestire spazi, tecniche e materiali. “Artigiano del design” considera fondamentale conoscere l’anima della materia da plasmare, verificandone step by step la trasformazione e stabilendo così un rapporto unico con l’oggetto. È un designer estroso, ironico, ma concreto e non un mero visionario dalle idee irrealizzabili. Crede nei talenti locali e nei giovani promettenti, molti dei quali passati per i suoi corsi alla Facoltà di Architettura di Ascoli. Art Director di aziende delle quali ama valorizzare il mood, applica abilità strategiche/comunicative per promuovere la diffusione capillare e “democratica” dei progetti.

Francesca Garzarelli, Architetto

Nata a Giulianova (TE), si è laureata con lode in Architettura nell’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti–Pescara. Dal 2012 svolge con continuità attività di tutoraggio didattico e di ricerca, come cultore della materia, nei Laboratori di Urbanistica (Corso di laurea in Architettura) e Progettazione Urbana Sostenibile (Corso di laurea magistrale in Urbanistica Sostenibile) presso l’Università degli studi “G. D’Annunzio”. Nel 2013 risulta vincitrice del concorso nazionale per l’ammissione al Dottorato di Ricerca in Architettura XXIX Ciclo del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti. I suoi interessi di ricerca riguardano i temi relativi al consumo di suolo e alla possibilità di riferirlo a un’innovazione nella metodologia di pianificazione (territoriale e/o settoriale) che agevoli l’attività di riprogettazione della città esistente senza ulteriore consumo. Su questi temi ha scritto articoli pubblicati su riviste di settore. Co-autore del testo “il sistema urbano regionale” pubblicato nel 2016 da Sala editore. Libero professionista ha svolto attività di progettazione architettonica e pianificazione territoriale, nonché progettazione grafica; nell’ultimo anno è stata consulente tecnico scientifico al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel campo della mobilità sostenibile in ambito urbano. Attualmente ricopre la carica di Consigliere Segretario presso l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Teramo per il quadriennio 2013-2017 e responsabile della Commissione Formazione.

Domenico Potenza, Architetto

Laurea e Phd in Composizione Architettonica a Pescara dove svolge attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Architettura. Visiting professor presso l’USA Institute di New York, docente nelle Summer School del NJIT di Newark e della Scuola di Architettura di Montreal. Si occupa di progettazione architettonica, alternando all’esercizio della professione la promozione di attività artistiche e culturali, unitamente a studi sull’applicazione dei materiali lapidei con particolare riferimento al comparto lapideo di Puglia. Suoi scritti e progetti sono pubblicati in alcune delle riviste di settore ed il suo lavoro è stato esposto in Italia ed all’estero.